Tubetti di Gragnano, ragù di coniglio al profumo di timo e curry thailandese

tubetti

Tubetti di Gragnano, ragù di coniglio al profumo di timo e curry thailandese

BLANCHE

0,20l = 90kcal

556

*le calorie sono riferite ad una porzione del piatto e ad una birra da 0,20 l

INGREDIENTI (4 PERSONE)

• tubetti di Gragnano (320 g.) • polpa di coniglio tagliata al coltello (300 g.) • 1 scalogno • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro • 1 spicchio d’aglio • 1 bicchiere di vino bianco • 1 cucchiaio di pasta di curry giallo • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva • timo fresco • sale • pepe (5 g.)

PREPARAZIONE

Schiacciate lo spicchio d’aglio e mettetelo in una padella dal fondo spesso con lo scalogno, tritato finemente, la pasta di curry e tre cucchiai di olio extravergine di oliva. Fate scaldare un paio di minuti e unite il coniglio; insaporite con tre rametti di timo e una buona macinata di pepe. Regolate di sale e coprite. Abbassando la fiamma al minimo, cuocete per altri venti minuti; aggiungete, poi, il concentrato di pomodoro e bagnate con il vino bianco. Quindi lasciate restringere il fondo di cottura, a pentola coperta, per una decina di minuti ancora. 

Lessate la pasta in abbondante acqua salata e scolatela al dente; irroratela con il ragù e servite subito con l’aggiunta di timo fresco.

Il commento nutrizionale

La ricetta abbina la pasta cotta al dente, più digeribile, ad un’ottima carne bianca, ricca di proteine e povera di grassi, come quella di coniglio, adatta a soggetti con problemi digestivi e di colesterolo. Il concentrato di pomodoro fornisce una buona quantità di licopene, carotenoide con azione antiossidante e protettiva per la donna, nella prevenzione dei tumori al seno e all’utero. Anche l’uso delle spezie come il curry rappresenta un ottimo espediente per dare sapore alla ricetta, riducendo il quantitativo di sale. L’abbinamento con una Blanche è armonioso e di naso: fresco e speziato.

logo_birratadoro